Trasporto divano? Ecco cosa c’è da sapere

Vuoi spedire i tuoi mobili e i tuoi elettrodomestici?

Affidati a Karryco: facile, conveniente e sicuro.
RICHIEDI PREVENTIVI GRATUITI

Anche il divano fa parte del gruppo degli oggetti più pesanti e ingombranti e di conseguenza più impegnativi da trasportare. Leggi questo articolo per i consigli di Karryco su come spedire un divano.

Preparazione necessaria per spedire divano

Parola d’ordine alleggerire

Per rendere il mobile meno pesante e più agile da trasportare occorre togliere più elementi possibili. Non tutti i divani si possono smontare e scomporre, ma in genere un’operazione che si può effettuare è togliere i cuscini e i materassi, e i piedini di supporto. Raccogli i componenti in una scatola e le viti in sacchetti etichettati per non perderli e non confonderli con quelli di altri mobili.

Bisogna aver cura per le fodere: il trasloco è un’ottima occasione per rimuovere le coperture e approfittare per lavarle, ma tieni presente che rimettere dentro le imbottiture può rivelarsi laborioso e frustrante.

Imballaggio del divano

Una volta spoglio, il mobile deve essere avvolto in materiale di imballaggio per essere protetto dagli urti che si possono verificare durante il trasporto.

Per costruire la copertura, avvolgi fogli di plastica con le bolle (pluriball) intorno a tutte le superfici, ponendo particolare attenzione per le parti sporgenti, che richiedono un secondo (o anche un terzo) strato di protezione.

Fissa quindi tutto con lo scotch e copri con teli di plastica contro polvere e pioggia.

Come trasportare un divano

Il trasporto di un divano è un’operazione delicata che bisogna svolgere almeno in due, preparandosi per bene, accordandosi sulle cose da fare e sviluppando una certa sincronia nei movimenti.

Per prima cosa occorre verificare il percorso.

Si misurano le dimensioni del divano e le si confrontano con le aperture delle porte che si dovranno superare, nonché dei pianerottoli nel caso in cui si dovranno percorrere rampe di scale.

Una volta compiuta questa verifica, si deve procedere a sgombrare il tracciato da tutti gli elementi di ostacolo, lasciando ancora più spazio libero di quello che si ritiene sufficiente (non si può mai sapere se si avrà bisogno di ulteriore spazio di manovra).

Per le movimentazioni nei corridoi è possibile utilizzare dei carrelli di trasporto. Lungo le scale invece, (tranne rare eccezioni), è preferibile trasportare il divano a mano, per facilitare i movimenti specialmente durante le rotazioni sui pianerottoli.

Nel caso di appartamenti ai piani alti bisogna valutare l’opportunità di prendere in uso una piattaforma di carico esterna, per rendere più veloce e meno impegnativo il trasferimento.

Bancale?

Per cifre irrisorie (7-10€) è possibile acquistare degli europallet (o recuperarli gratuitamente da chi se ne vuole disfare in qualche negozio o supermercato).

Con l’obiettivo di facilitare le operazioni di carico e scarico si può posizionare il divano sui bancali (il loro numero dipenderà dalle dimensioni del mobile da trasportare). E’ indispensabile fissare i pallet tra loro con cinghie e costruire insieme al divano un blocco monolitico stabile.

In alcuni casi questa operazione può contribuire ad abbassare sensibilmente i costi del trasferimento.

Trasporto poltrone

Con le variazioni del caso, queste metodologie si possono applicare anche per spedire poltrona.

Spedire divano con corriere

Spesso in rete la gente chiede: quanto costa spedire un divano con Bartolini? Quanto costa spedire un divano con TNT? Questa non sono le domande fondamentali da fare. Piuttosto bisognerebbe chiedere: è comodo spedire un divano con corriere?

Il trasporto divano con corriere in genere non avviene porta a porta, il che significa che ritiro e consegna di oggetti così voluminosi non viene effettuato agli indirizzi dove il divano è presente e al quale è destinato. Bisogna invece impacchettarlo, portarlo al centro gestionale del vettore, che si occuperà di trasportarlo fino al centro gestionale della città di destinazione, e lì andarlo a ritirare una volta arrivato.

Si comprende quindi che è necessario caricarlo e trasportarlo autonomamente, con un furgone in prestito o preso a noleggio, un’operazione da eseguire una seconda volta per portarlo nel nuovo appartamento.

Trasporto divano costo più basso con strategie di risparmio

Per eliminare una fase ridondante, inutile e costosa (il passaggio supplementare attraverso il corriere), è possibile:

  • effettuare un trasporto indipendente con furgone dalla partenza fino alla destinazione di arrivo, in altre parole, arrangiarsi, con tutto quello che comporta: fatica, rischi di danni per gli oggetti, per le superfici degli appartamenti e per la salute, tempo perso…
  • chiedere l’intervento di una ditta di trasporti professionale: ha di certo un costo, ma garantisce un lavoro ben fatto, senza intoppi e danneggiamenti, eseguito in poco tempo.

Costo trasporto divano con i trasportatori certificati di Karryco

Con Karryco spedire un divano quanto costa? Il costo dipende dalla distanza, dal numero e dalle dimensioni degli oggetti, dall’accessibilità dei locali e dagli eventuali servizi extra.

Karryco ti aiuta a risparmiare: pubblica la tua richiesta per un preventivo trasporto divano. I vettori convenzionati risponderanno in breve tempo con una proposta seria e competitiva, prendendosi a cuore il tuo trasporto e portandolo a destinazione in sicurezza e comodità.

Ottimizzando i trasporti il costo trasporto divano può scendere considerevolmente. Alcuni esempi? Abbiamo portato un divano da Torino a Pescara con soli 150€, e un set divano poltrone da Napoli a Venezia provincia con 180€.

Chiedi gratis un preventivo!

 

Trasporta i tuoi mobili ed elettrodomestici