Come imballare i mobili per il trasloco? 5 consigli utili

DEVI FARE UN TRASLOCO?

Affidati a Karryco: facile, conveniente e sicuro.
RICHIEDI PREVENTIVI GRATUITI

Ti stai preparando a un trasloco e il solo pensiero di dover imballare i mobili ti angoscia? Leggi i nostri 5 consigli per rendere più semplice e meno stressante il trasporto mobili.

I mobili di casa, date le loro dimensioni e il loro conseguente peso, costituiscono la tipologia di beni più impegnativa e complicata da trasferire in un trasloco.

Alcune prassi possono facilitare il lavoro di spostamento dell’arredamento e possono aiutare a garantire un trasporto efficiente e minimizzare i rischi di danni a oggetti e ambienti e di traumi fisici. Vediamo quali sono le parole d’ordine per eseguire una movimentazione semplice e sicura.

1 – Svuotare

Insieme al punto 2, questa fase può essere raggruppata sotto l’etichetta ideale di “Alleggerire”.

Per facilitare il trasporto del mobile, rimuovere tutti gli oggetti al suo interno, sull’esempio di come abbiamo detto nel caso del trasporto frigorifero nell’articolo dedicato.

Si svuotano quindi i cassetti e gli spazi interni, e si staccano successivamente le parti accessorie come mensole, ante, vetri e specchi. (Per una procedura più organica e meno caotica, per ogni elemento rimosso dal mobile nella sua interezza passare con metodo al punto 4.)

Una volta che del mobile è rimasto lo scheletro esteriore si può approfittare del momento per fare una pulizia approfondita.

2 – Smontare

Abbiamo già iniziato a smontare le parti secondarie: ora è arrivato il momento di scomporre la struttura del mobile in elementi più piccoli in modo tale da facilitare le successive operazioni di imballaggio e trasporto.

Se non decidi di impiegare il servizio di smontaggio-rimontaggio professionale di un’azienda di traslochi dovrai fare in autonomia: puoi sfruttare l’occasione per espandere le tue capacità di fai da te, o chiedere aiuto a “quel gran genio del tuo amico” che “con un cacciavite in mano fa miracoli”.

Il prodotto di questa fase è una serie di parti strutturali (in legno, metallo, compensato…) e un insieme di componenti metallici (viti ecc.) che servono come connettori per mantenere unito il mobile. Come trattarli?

3 – Ordinare

Tavole di legno, supporti e viteria hanno un ben preciso posizionamento sulla struttura finale del mobile.

Per non rischiare di dimenticare il loro ruolo nell’insieme e dover procedere per prove ed errori una volta arrivati alla fase di rimontaggio è utile prendere una serie di precauzioni:

  • conservare le istruzioni di montaggio
  • scattare delle foto del mobile intero e delle sequenze di composizione durante la fase di smontaggio
  • etichettare e classificare i componenti
  • raccogliere in sacchetti i pezzi più piccoli per evitare di perderli

4 – Imballare

Come imballare mobili per trasloco?

Una volta che i pezzi sono stati isolati (o meglio, mano a mano che i componenti vengono rimossi dalla struttura) è il momento di proteggerli dal rischio di urti che subiranno durante il trasporto con un guscio di copertura.

È importante porre dei profilati in plastica o polistirolo sugli spigoli. Si possono acquistare per pochi soldi e aiutano a conservare queste parti che sono le più delicate.

Le superfici devono quindi essere avvolte in modo tale da eliminare il rischio di graffi e ammaccature. Si può usare carta o cartone, ma l’ideale è impiegare un generoso strato di plastica con bolle.

imballare mobili pluriball

Una volta terminata questa operazione, fissare il tutto con nastro adesivo.

Imballare mobili è utile per il trasporto contro pioggia e polvere e anche nel caso in cui gli oggetti siano destinati a permanere per qualche periodo in magazzini di stoccaggio temporaneo.

I componenti più piccoli possono essere riposti in scatoloni di cartone ondulato, avendo cura di disporre i pezzi razionalmente riempiendo gli spazi vuoti con patatine di plastica o buste d’aria.

Per gli elementi più fragili (come ad esempio i lampadari) si consiglia di utilizzare casse di legno e di saturare i vuoti con i riempitivi illustrati sopra.

Come imballare un divano? Come imballare un materasso per spedirlo? La procedura è sempre la stessa, necessita solo di alcuni semplici adattamenti che dipendono dalle tipicità di quello che vuoi spedire e che puoi realizzare senza problemi caso per caso.

5 – Assicurare

Nel caso tu debba spedire mobili preziosi o di antiquariato, (ma anche nei casi più comuni), è sempre utile assicurare il carico. Durante il trasporto è possibile che avvengano problemi o incidenti, soprattutto nel caso in cui tu decida di realizzare il trasloco da solo senza averne l’esperienza e le competenze.

La soluzione più semplice: affidare il trasporto a Karryco

Organizzare un trasloco può essere possibile mantenendo la calma e seguendo con ordine e metodo le regole d’oro per il trasporto, ma fare da soli porta con sé quote di rischio non eliminabili.

Per minimizzare stress e preoccupazioni pubblica la tua richiesta su Karryco.

Le imprese di trasporto professionali certificate e verificate si occuperanno del trasferimento del tuo carico con cura, tempestività e sicurezza. Puoi addirittura decidere se richiedere il servizio di smontaggio-rimontaggio. Lasciare fare agli esperti ti sgrava da tutti i problemi, e il trasferimento è assicurato contro eventuali imprevisti, e non è detto che costi un occhio della testa: chiedi gratis un preventivo!

Devi organizzare un trasloco?