Borse carichi: cosa sono, come funzionano… e come ti fanno risparmiare!

Devi spedire merce ingobrante?

Affidati a Karryco: facile, conveniente e sicuro.
RICHIEDI PREVENTIVI GRATUITI

All’epoca del Covid e del distanziamento sociale la riduzione della capienza dei mezzi è un provvedimento intelligente e necessario. Ma cosa diresti se in condizioni normali quattro persone che fanno lo stesso tragitto nello stesso orario prendessero ognuno la propria macchina? 

È uno spreco, no? Di carburante, di usura dei veicoli, del tempo e dell’impegno che servono alla guida (e ci si perde il panorama!). Probabilmente consiglieresti loro il car sharing

Ok il privato… ma nel settore dei trasporti?

Eppure è quello che succede quotidianamente nel mondo dei trasporti: le statistiche più recenti dicono che in media il 50% dei camion in circolazione viaggiano con ancora spazio a disposizione, e un ulteriore 25% del totale percorrono le strade (causando traffico e inquinamento) completamente vuoti.

Questo problema è annoso e apparentemente senza soluzione…

Il vantaggio strategico della borsa carichi furgoni e camion

L’avvento e lo sviluppo delle tecnologie informatiche hanno contribuito a dare l’opportunità di creare dei sistemi online per porre rimedio a questo fenomeno assurdo e antieconomico (le borse dei trasporti), fornendo uno spazio di contatto tra le due categorie di soggetti coinvolti e mirando a produrre una sinergia cooperativa che porti benefici a entrambi.

Cosa intendiamo? 

Per rispondere a questa domanda occorre analizzare la situazione attraverso il punto di vista degli stakeholder coinvolti.

Che cosa si vede da dietro il volante di un padroncino per trasporti?

Pensa a un vettore che porta un carico da Torino a Venezia.

Il camionista porta i semilavorati a destinazione per un cliente fidelizzato da anni, che magari costituisce gran parte del fatturato dell’azienda padroncini trasportatori.

C’è guadagno, sicuro, ma riusciamo a immaginare il suo viaggio di ritorno, con lo spazio di carico che rimbomba per il vuoto e risuona nella testa dell’autista, che guida annoiato per tutta la pianura padana, scarico e quasi senza scopo, con l’occhio che guarda la lancetta del serbatoio scendere inesorabilmente.

Cosa si vede da dietro una pila di scatoloni e mobili imballati?

Nello stesso momento, a Venezia, una giovane donna che ha da poco ricevuto l’annuncio di trasferimento nel capoluogo piemontese, da qualche giorno sta impacchettando le sue cose e l’appartamento che sta per lasciare sembra un labirinto.

Appena dopo la notizia del trasferimento, la ragazza ha chiesto informazioni a un’azienda di traslochi, ma vedere il preventivo è stato uno shock e preferirebbe non dover spendere tutti quei soldi (almeno per il momento).

Una mano lava l’altra: la simbiosi della borsa autotrasporti

La ragazza sente un amico parlare di Karryco e va sul sito. E, come nell’alambicco dell’alchimista, ecco la reazione!

La richiesta di trasporto pubblicata sulla borsa trasporti italia ottimizza il rendimento del mezzo dell’autista di cui abbiamo parlato, e il trasportatore che sa di dover compiere quel percorso accetta di caricare il materiale del trasloco, applicando un costo che è molto inferiore a quello di un trasporto dedicato.

Tutti felici!

È davvero così semplice?

Ovviamente, un caso di questo tipo è la situazione ideale

Più spesso, invece, tenendo conto della miriadi di variabili coinvolte, le cose vanno in modo diverso.

Una perfetta coincidenza di tempi è rara: ma nel caso che abbiamo citato può essere risolta con qualche giorno di flessibilità per il ritiro dei mobili e degli scatoloni da parte della ragazza.

E a una perfetta coincidenza delle coordinate geografiche, si può porre facilmente rimedio con la flessibilità sui luoghi da parte del trasportatore. Per lui, può essere ugualmente profittevole fare una deviazione, per esempio, a Padova o a Treviso, e magari consegnare il carico in una tappa intermedia del viaggio verso il Piemonte.

Comunque meglio di viaggiare per centinaia di chilometri vuoti, con solo spese vive, no?

Pericoli in agguato…

Come illustra Cristian Fazi nel suo libro “spedire è facile”, nel settore dei trasporti sono possibili alcune problematiche emergenti.

Sicurezza del carico, trasporto, carico e scarico, corrette autorizzazioni, presenza o assenza dell’assicurazione contro i danni, furti durante la percorrenza.

Il principio base da applicare è la personalizzazione: ogni carico ha le sue specifiche e necessita di una movimentazione particolare, e spedire degli scatoloni di libri o un divano, o spedire un pianoforte Fazioli o un dipinto pregiato sono attività che richiedono mezzi, procedure, precauzioni e competenze differenti.

In sostanza, quindi, affidarsi al primo trasportatore che passa, senza prendersi la briga di verificare storia e referenze, a volte può annullare il risparmio e portare danni economici e di altro tipo ancora più gravi .

Karryco: borsa dei trasporti italiana, sicura e certificata

Se l’eventualità che possano accadere imprevisti ti preoccupa, approfitta di Karryco!

Sulla nostra piattaforma potrai spedire quello che vuoi in piena tranquillità, con gli elevati standard operativi e di sicurezza dei nostri vettori convenzionati dopo accurate verifiche di competenze e adempimenti normativi.

Chiedi un preventivo gratuito: ci prendiamo a cuore il tuo trasporto come se lo facessi tu stesso di persona!

Devi spedire merce ingobrante?